Volontariato di protezione civile: a dieci anni dal sisma un nuovo patto per il futuro

Volontariato di Protezione civile. A dieci anni dal sisma, un nuovo patto per il futuro.

A Bologna, oggi sabato 15 ottobre, inizia la giornata per ringraziare i volontari e alle volontarie di protezione civile per l’impegno in tutte le emergenze di questi anni. Per ricordare e per guardare avanti!

Presenti circa 600 rappresentanti del volontariato di tutte le province dell’Emilia-Romagna presentano le migliori pratiche di antincendio boschivo, rischio idraulico, logistica e interventi all’estero.

Il Coordinamento di Piacenza è stato presente all’evento grazie ad una delegazione, che ha esposto i lavori ed progressi compiuti nell’organizzazione delle Sale Operative, portando come esempio il “Modello Piacenza”: Tecnologia e professionalità degli operatori.

Volontariato di protezione civile: a dieci anni dal sisma un nuovo patto per il futuro

Ultimi articoli

Addestramento 2 Giugno 2024

ESE AIB FERRIERE 2024

Il periodico appuntamento esercitativo ed addestrativo organizzato dal Coordinamento Provinciale del Volontariato di Protezione Civile di Piacenza per gli operatori abilitati allo spegnimento su fiamma in occasione degli incendi di bosco.

Informazione e sensibilizzazione 17 Aprile 2024

Cultura di Protezione Civile e Consapevolezza dei rischi: il Coordinamento Volontariato Protezione Civile di Piacenza e la Scuola Sant’Orsola uniscono le forze

Progetto congiunto al fine di sensibilizzare gli studenti alle buone pratiche di protezione civile, le misure di autoprotezione d’attuare in emergenza e conoscere le attività svolte dalla Protezione Civile.

Formazione 18 Marzo 2024

Peste Suina Africana: norme di biosicurezza

Il Rischio Peste Suina Africana (PSA): ogni cittadino ha un ruolo importante nella prevenzione.

Informazione e sensibilizzazione 20 Febbraio 2024

IT-alert operativo dal 13 febbraio per quattro tipologie di rischio

Per collasso di una grande diga, incidenti rilevanti in stabilimenti industriali, incidenti nucleari o situazioni di emergenza radiologica e attività vulcanica nelle aree dei Campi Flegrei, del Vesuvio e all’isola di Vulcano.

torna all'inizio del contenuto