19 Febbraio 2023

Corso di Topografia Applicata al Soccorso (TAS) di I° livello

Formazione C.V.P.C. Piacenza

Corso di Topografia Applicata al Soccorso (TAS) di I° livello

104 104 people viewed this event.

I Volontari di Protezione Civile da sempre utilizzano strumenti e tecniche di cartografia perché le loro molteplici attività si svolgono prevalentemente su tipologie di territorio con peculiarità e morfologia differente.

Le esperienze maturate, durante le grandi emergenze degli ultimi anni, ma anche nella normale quotidianità, hanno evidenziato come l’impiego di strumenti cartografici di concezione moderna, ma anche di vecchia generazione, sia utile per ottimizzare l’impiego delle risorse e velocizzare i tempi di
intervento.

Avere la possibilità di gestire le risorse, non solo conoscendo il numero ed il valore, ma anche come queste risorse siano distribuite sul territorio, diventa il modo migliore per prendere le decisioni necessarie nelle fasi dell’emergenza.

Gli strumenti alla base della filosofia T.A.S. nella gestione dell’attività dei Volontari di Protezione Civile sono: la buona conoscenza dei “linguaggi cartografici” (le coordinate in primis), l’impiego di supporti informatici sufficientemente potenti, ma anche di semplice gestione, e l’utilizzo della tecnologia GPS per la rilevazione in emergenza. Alcuni di questi strumenti li usiamo già nella vita quotidiana, senza averne piena coscienza, per esempio nelle “APP” di navigazione del nostro smartphone.

Ambizione di questo percorso formativo è, invece, quella di fornire ai Volontari un approccio ed un impiego professionale di questi strumenti, basato sulle esigenze operative dettate dal soccorso.

Per fare un esempio che riguarda direttamente gli obiettivi di questo corso, potremmo pensare ad
un qualsiasi intervento in città dove la squadra, non conoscendo la via dove recarsi, si serve di una carta
stradale per trovare il luogo dell’intervento.

Cosa fare però, se l’intervento è al di fuori dell’area urbana?

Si consulta una carta topografica o escursionistica e da questa si ricavano le informazioni necessarie per lo svolgimento del soccorso. Queste carte, a volte risultano di difficile interpretazione, oltre che complicate da cercare e gestire. Il linguaggio comune a questi sistemi di rappresentazione è il concetto di coordinate. Apprendendo questo “linguaggio” ad un buon livello, è possibile utilizzarlo nelle comunicazioni senza correre il rischio di commettere errori. Potremo utilizzare gli strumenti, il GPS in particolare, aumentando di molto il livello di sicurezza, sapremo sempre indicare in maniera precisa la nostra posizione. Avendo la piena consapevolezza della posizione sarà altrettanto facile conoscere e, quindi, utilizzare le risorse, di qualsiasi genere, che si trovano alla portata ed anche la collaborazione con altri enti sarà più consapevole e proficua. Queste abilità renderanno relativamente facile anche rendere conto della propria attività, per esempio restituendo la traccia registrata della propria battuta, in caso di ricerca di un disperso.

Questo corso sarà incentrato sulla conoscenza del concetto di coordinate. Quindi, stabilito il “linguaggio”, potremo affrontare l’uso delle carte topografiche, ma soprattutto dello strumento principale che è il
GPS, del quale si acquisirà una buona padronanza in appuntamenti formativi dedicati.

Dettagli aggiuntivi

Email/URL di registrazione -

Argomenti del corso -

Destinatari del corso - Volontari di Protezione Civile

Requisiti di accesso - Aver frequentato il Corso Base

Criteri di priorità per la selezione dei candidati - Comprovata attività di Volontariato di Protezione Civile nel Coordinamento; Comprovata partecipazione ad attività della tipologia del corso

Numero massimo partecipanti - 25

Registrazione all'evento conclusa.
 

Data e ora

01/04/2023 - 09:00 to
01/04/2023 - 18:00
 

Data di fine Iscrizione

17/03/2023
 

Tipologie di evento

 

Categoria dell'evento

Share With Friends

Ultimi articoli

Informazione e sensibilizzazione 20 Febbraio 2024

IT-alert operativo dal 13 febbraio per quattro tipologie di rischio

Per collasso di una grande diga, incidenti rilevanti in stabilimenti industriali, incidenti nucleari o situazioni di emergenza radiologica e attività vulcanica nelle aree dei Campi Flegrei, del Vesuvio e all’isola di Vulcano.

Informazione e sensibilizzazione 31 Gennaio 2024

IT-alert: proseguono i test. Interessate anche l’Emilia-Romagna e Piacenza

In Emilia-Romagna sarà mercoledì 31 gennaio tra le 12:30 e le 16:00.

Formazione 21 Gennaio 2024

Volontariato di Protezione Civile: i nuovi Standard Formativi in Emilia-Romagna

Approvata la nuova DGR riguardante le Linee Guida per la formazione del Volontariato di Protezione Civile in Emilia-Romagna.

Emergenze 18 Novembre 2023

EME alluvione Toscana 2023

Le attività svolte dal Volontariato di Protezione Civile della provincia di Piacenza operanti nei territori colpiti dall’alluvione.

torna all'inizio del contenuto